Doctor Who Cuttings Archive

Doctor Who: Fumo o Arrosto?

From The Doctor Who Cuttings Archive
Jump to navigationJump to search


[edit]

Certo che per confezionare Doctor Who and the mines of terror la Micropower ha speso un sacco di soldi: la scatola è enorme (ne basterebbe una grande appena un quarto) e contiene una cassetta, le istruzioni di caricamento per quattro diversi computer in sei lingue diverse, le istruzioni per giocare, ancora altre istruzioni, una mappa e infine un cartoncino colorato in una custodia di plastica. Be', adesso sapete perché questo gioco costa circa 15 sterline!

A parte la confezione faraonica, il gioco in sé si rivela piuttosto deludente: si tratta in sostanza di un normalissimo "platform game" con voi nei panni del Dr. Who. Le miniere del terrore sono il fulcro della vicenda, poiché è lì che i rijani, comandati dal Maestro, estraggono la rara hetonite. Al Maestro serve la hetonite per costruire il TIRU (non chiedetemi cos'è!), allo scopo di soggiogare la mente del dottore e conquistare una volta per tutte l'universo. Nella parte del dottore, tocca a voi sventare i piani del Maestro rubandoli, e a questo scopo sarete costretti ad aggirarvi per le miniere raccogliendo vari oggetti (picconi, respiratori, dinamite ecc.) ed evitando di essere uccisi in diversi modi spiacevoli. Ad aiutarvi nella vostra missione ci sarà Splinx, che somiglia a un gatto ma non lo è. Splinx può essere programmato per eseguire determinate azioni, come ad esempio seguirvi oppure andare a prendere degli oggetti in luoghi inaccessibili. Tutto ciò mi sarebbe certamente stato molto utile... peccato solo che il mio Splinx abbia caparbiamente rifiutato di seguire le mie istruzioni.

Doctor Who lascia molto a desiderare: per prima cosa, la grafica è in gran parte noiosa e poco interessante; in secondo luogo, quando si viene uccisi il gioco si ferma per quindici interminabili secondi mentre si viene informati di ciò che ha causato il decesso.

È ovvio che Doctor Who vuol essere più un gioco di intelligenza che di azione, ma questa non mi sembra una giustificazione della sua sciatteria. Con una serie popolarissima di telefilm alle spalle, non sarebbe stato poi troppo difficile produrre un buon gioco... ma è ovvio che in questo caso è venuta a mancare soprattutto l'ispirazione.

Disclaimer: These citations are created on-the-fly using primitive parsing techniques. You should double-check all citations. Send feedback to whovian@cuttingsarchive.org

  • APA 6th ed.: (year 2, no. 15 (July/Aug. 1986)). Doctor Who: Fumo o Arrosto?. I Magnifici Sette .
  • MLA 7th ed.: "Doctor Who: Fumo o Arrosto?." I Magnifici Sette [add city] year 2, no. 15 (July/Aug. 1986). Print.
  • Chicago 15th ed.: "Doctor Who: Fumo o Arrosto?." I Magnifici Sette, edition, sec., year 2, no. 15 (July/Aug. 1986)
  • Turabian: "Doctor Who: Fumo o Arrosto?." I Magnifici Sette, year 2, no. 15 (July/Aug. 1986), section, edition.
  • Wikipedia (this article): <ref>{{cite news| title=Doctor Who: Fumo o Arrosto? | url=http://cuttingsarchive.org/index.php/Doctor_Who:_Fumo_o_Arrosto%3F | work=I Magnifici Sette | pages= | date=year 2, no. 15 (July/Aug. 1986) | via=Doctor Who Cuttings Archive | accessdate=7 February 2023 }}</ref>
  • Wikipedia (this page): <ref>{{cite web | title=Doctor Who: Fumo o Arrosto? | url=http://cuttingsarchive.org/index.php/Doctor_Who:_Fumo_o_Arrosto%3F | work=Doctor Who Cuttings Archive | accessdate=7 February 2023}}</ref>